Molto caldo al centro-sud, temporali sulle alpi, poi possibile rinfrescata

Published in News Meteo

L’estate continua in una maniera davvero calda. Oltre al caldo si aggiunge anche la siccità, che sta attanagliando praticamente tutta la penisola, ed ancor di più, quelle località che non hanno neanche avuto un inverno con precipitazioni almeno nella norma. Per farla breve, l’anticiclone nord-africano, continuerà almeno su tutto il centro sud, a far sentire i suoi effetti almeno fino alla giornata di Venerdì, mentre, anche se caldo, sul nord le temperature saranno un po' più umane, con dei temporali sull’arco alpino, in qualche pomeriggio. Poi, probabilmente, delle correnti orientali, più fresche, oltre a far abbassare le temperature di vari gradi, se vogliamo, potrà apportare dei fenomeni a carattere temporalesco, lungo buona parte della penisola. Questo almeno, così sembra, da noi, mentre sulla penisola Iberica la situazione è ancora più torrida, con valori ad 850 hpa fin sui 28/ 30°c.

La giornata di Martedì, continuerà se vogliamo come quella del giorno precedente, con bel tempo dalla Val Padana in giù, mentre dei temporali potranno essere presenti lungo l’arco alpino, a carattere moderato. Il campo termico ad 850 hpa sarà tra i 15 ed i 16°c al nord, tra 20 e 24°c su tutta la fascia peninsulare almeno fino alla bassa Toscana. Venti per lo più meridionali.

Mercoledì, cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto. Solo lungo l’arco alpino saranno possibili dei veloci fenomeni. Temperature in lieve aumento al nord, pressochè stazionarie sul resto dell’Italia. Molto caldo al centro sud, con punte massime che potranno sfiorare i 40°c su varie zone poste a bassa quota, se non addirittura superarli.

Giovedì, le correnti tenderanno a girare da est, anche se un clima più fresco sarà difficile averlo. Qualche grado in meno sulle adriatiche, ma farà caldo sulle tirreniche ed al sud. Un po' meno sulle regioni settentrionali. Qualche debole fenomeno tra l’appennino settentrionale e centrale verso sera, ma nulla di che. Venerdì, sempre venti da est, tra deboli e moderati, specie sui versanti adriatici. Fenomeni sul Triveneto e tra l’appennino centrale e meridionale, a carattere temporalesco. Temperature in lieve calo sul Friuli, con valori ad 850 hpa sui 13 / 14°c, sempre oltre 20°c da Bologna in giù, nell’entroterra appenninico.

Sabato, giornata più fresca, tra il nord-est e le aree adriatiche fino al Molise. Passaggi temporaleschi tra il Triveneto e lungo l’Emilia, le Marche, l’Abruzzo. Qualche fugace fenomeno anche tra l’Irpinia e i monti Lucani e Calabri. Venti orientali, valori ad 850 hpa tra i 12 ed i 16°c sul nord-est e lungo l’adriatico fino al Molise. Più caldo con punte ancora tra i 18 ed i 20°c sulle tirreniche ed al sud. Infine Domenica, che al momento non appare malvagia come giornata, anche se qualche addensamento potrà apportare dei fenomeni sparsi ed isolati lungo l’appennino. Ma in genere sarà una giornata soleggiata. Clima fresco tra il Triveneto e le adriatiche, più caldo sui versanti tirrenici, ma comunque sia, con temperature in lieve calo rispetto al giorno precedente.

In Abruzzo.

 

Il caldo che ci sta attanagliando in queste ore, sarà ancora presente almeno fino a Venerdì. Non saranno esclusi dei rovesci, come appunto nel pomeriggio di Venerdì tra le zone della Majella e l’alto Sangro. Qualche temporale più incisivo sembra probabile nella giornata di Sabato, accompagnato da un calo termico di alcuni gradi. Domenica invece le condizioni meteo appaiono buone, in un contesto ancora più fresco ( tra 12 e 13°c ad 850 hpa).