Fenomeni specie sulle alpi, ma in un contesto mite per il periodo. Possibile maltempo nel week end.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 2 al 7 Gennaio 2018.

 [Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Innanzitutto Buon anno a Tutti i miei affezionati lettori.

L’instabilità sul territorio Italiano in queste prime ore del 2018, andrà se vogliamo ancora avanti anche per per il giorno 2 Gennaio, in cui i venti tenderanno a ruotare da nord-est, apportando ancora fenomeni sul medio e basso versante adriatico, nevose oltre i 900 m, sulle regioni meridionali e sui confini alpini, nevose fin sui 700 m circa. Una fase anticiclonica o interciclonica sarà presente almeno fino a Sabato, giorno dell’Epifania, su buona parte del territorio nazionale, a parte delle precipitazioni lungo i confini alpini, mentre, da Sabato, una nuova saccatura proveniente dal nord atlantico potrà attivare delle correnti da libeccio lungo appunto lo stivale. Tutto ciò, rimarrà comunque sia in un contesto mite per il periodo in essere.

La giornata di Martedì 2 Gennaio, vedrà ancora il passaggio perturbato dalle Marche in giù, con frequenti precipitazioni, che oltre i 900 m sull’appennino centrale, saranno a carattere nevoso. Maltempo quindi con rovesci pioggia anche sulle regioni meridionali, con nevicate sui rilievi oltre i 1300 m circa. Sulle restanti regioni e sulla Sardegna, cielo poco nuvoloso, con locali fenomeni solo lungo i confini alpini, nevose oltre i 700 m. Venti quasi ovunque da est-nord-est, calo delle temperature al centro ( 0°c ad 850 hpa) ed al sud ( 2°cad 850 hpa). Stazionarie altrove.

Mercoledì, tempo tutto sommato non male. Il cielo si presenterà tra poco nuvoloso e variabile nel pomeriggio lungo le aree alpine e prealpine e la fascia peninsulare per della nuvolosità alta e stratificata. Qualche addensamento più accentuato sulla Sardegna con la possibilità di qualche fenomeno. Cielo più sgombro sulla Val Padana, con venti di caduta. Temperature in aumento un po' dappertutto di alcuni gradi, venti da ovest, moderati con dei rinforzi sulla Sardegna e la Toscana.

Giovedì, fenomeni abbastanza diffusi sui versanti di confine delle alpi ed in qualche caso delle prealpi. Meglio la situazione in val Padana ove sarà sempre possibile l’effetto foehn. Nubi alte e stratificate sul resto della penisola. Venti da ovest-nord-ovest, temperature stazionarie o in lieve aumento con valori del campo termico sui 4 / 6°c ad 850 hpa.

Venerdì, nulla di rilevante, cielo sporcato solo da alcune nubi alte come il giorno precedente. Solo lungo l’arco alpino e tra la Campania e la Basilicata e Calabria potranno esserci degli addensamenti con qualche fenomeno passeggero. Venti occidentali moderati, temperature in aumento sulle isole maggiori ed al sud ( 8°c ad 850 hpa). Stazionarie ancora tra nord e centro (intorno ai 6°c ad 850 hpa).

Sabato 6 Gennaio, giorno dell’Epifania, la saccatura nord atlantica tenderà a portarsi sulla penisola Iberica, attivando delle correnti da sud-ovest, le quali apporteranno dei fenomeni sul nord ovest con nevicate oltre i 1600 m circa, maltempo anche lungo le aree alpine della Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto. Meglio la situazione sui versanti orientali ed al sud. Temperature in aumento al sud e sulle centrali adriatiche di un paio di gradi ( 8 / 9°c ad 850hpa). Lieve aumento anche sul nord con valori ad 850 hpa tra i 2 ed i 4°c.

Infine Domenica, ove al momento con le correnti da libeccio in intensificazione, aumenteranno le piogge su tutto il nord e tra la Toscana ed il Lazio. Sulle restanti regioni cielo nuvoloso con estensione dei fenomeni anche sui settori del medio adriatico. Temperature pressochè stazionarie o in lieve calo al sud. Venti da sud-ovest. 

In Abruzzo.

Martedì, ancora tempo instabile su gran parte della nostra regione, con fenomeni a carattere di rovescio, nevosi sui 900 m circa. Miglioramento dalla notte. Tra Mercoledì e Sabato, condizioni di tempo abbastanza buono e soprattutto un aumento delle temperature per venti occidentali, possibile lieve foehn lungo le coste adriatiche. Nuvolosità variabile nella giornata di Domenica e venti moderati da sud-ovest.