Dal weekend masse d'aria gelida si riverseranno sul nostro Continente. Temperature rigide e neve possibili anche sulla nostra Penisola.

Published in News Meteo

Ben ritrovati in questo aggiornamento meteo. La situazione attuale, sulla nostra Penisola, vede ancora condizioni di tempo instabile a causa di un vortice depressionario che continuerà a favorire precipitazioni diffuse almeno fino alla mattinata di domenica. I valori termici rimarranno di qualche grado sotto le medie al Nord mentre al Centro e al Sud valori, nel complesso, vicini alle medie stagionali. Tuttavia, già in queste ore, masse d'aria particolarmente fredda proveniente dalla calotta glaciale, da sabato investiranno tutto l'Est Europa portando un drastico calo delle temperature al suolo e precipitazioni nevose localmente anche abbondanti. A seguire, a partire dalle prime ore della giornata di domenica, il nucleo depressionario tenderà gradualmente a raggiungere il nostro stivale, in primis regioni settentrionali.

Stando agli ultimi aggiornamenti del modello matematico ECMWF, tra sabato e domenica, nelle zone poc'anzi citate, potrebbe esserci un calo termico dell'ordine degli 8°/11°C. Le precipitazioni risulteranno a prevalente carattere nevoso e sparse su buona parte del Nord-Italia. 

Nell'arco della giornata di domenica, successivamente, il freddo comincerà a raggiungere anche le regioni Adriatiche ed entro la serata non vi è esclusa la possibilità di nevicate a quote piuttosto basse. Al momento non è ancora possibile fornire una previsione dettagliata in cui vengono riportati gli accumuli e le temperature che potrebbero registrarsi in Abruzzo, tuttavia potremmo IPOTIZZARE, a grandi linee, uno scenario alla base dei dati forniti dal modello matematico britannico:

A partire da domenica, e almeno per le successive 24/48h, in Abruzzo le condizioni meteo saranno prevalentemente instabili. Nella mattinata del 25 (domenica), potrebbero esserci inizialmente delle piogge sparse ma dal pomeriggio/sera, con l'arrivo di correnti più fredde in quota, si prevedono precipitazioni nevose anche a quote piuttosto basse specie lungo il versante orientale della regione.

Inoltre, se i prossimi aggiornamenti dovessero continuare a proporre la possibile formazione di un minimo depressionario sul Tirreno centro-meridionale, si andrebbe incontro ad un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo che coinvolgerebbe appieno anche le aree dell'aquilano e marsicano nel corso della giornata di lunedì 26. Il maltempo proseguirebbe anche nella giornata di martedì 27 ma per il momento non andiamo oltre questa data.

Da domenica, inoltre, è previsto un generale rinforzo dei venti da Bora e le temperature diminuirebbero sensibilmente su tutto l'Abruzzo ma in particolar modo lungo il versante Adriatico.

Ci teniamo a precisare che mancano ancora troppi dettagli per fornire una previsione completa, per cui non ci resta altro che rimandarvi al prossimo aggiornamento meteo in cui andremo a vedere con un quadro completo l'evoluzione di tale perturbazione.