Settimana con altro tempo instabile su buona parte della penisola.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 28 Gennaio al 3 Febbraio 2019.

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Nella settimana scorsa, come già con fatica, visto i cambi ripetuti dei modelli, abbiamo avuto tempo instabile su parte delle regioni settentrionali, anche se, per colmare la siccità dovuta alle scarse precipitazioni dell’ultimo mese, ed anche di più, ma certamente le precipitazioni maggiori si sono avute su quelle centrali e specialmente al sud, dove sono cadute copiose nevicate sui rilievi. Dopo la brevissima parentesi anticiclonica, la depressione nord atlantica, già è entrata in azione su buona parte del nostro territorio nazionale; infatti già da Lunedì, torneremo ad avere tempo instabile con pioggia e nevicate, in qualche caso a basse quote, su varie zone della penisola, poi, altre situazioni depressionarie, sempre dettate dall’atlantico, sembrano trovare conferma nei giorni successivi.

Lunedì, pertanto, il cielo sarà poco nuvoloso salvo qualche addensamento sul nord ovest, precipitazioni possibili invece, anche se sparse sul nord est, nevose a quote collinari. Tempo più instabile lungo la fascia peninsulare, con precipitazioni, specie in prossimità dei rilievi, nevosi oltre i 500 m sull’appennino settentrionale, a quote un po' più elevate su quello centrale e successivamente su quello meridionale. Temperature stazionarie al nord, in calo al centro ed al sud entro la serata, venti generalmente occidentali.

Martedì,primo giorno della merla ancora situazione depressionaria lungo l’Italia, ma le possibilità di avere delle precipitazioni, appaiono ancora delle località poste al centro ed al sud. Durante il mattino, dei rovesci potranno essere presenti lungo la Campania e le coste del Lazio meridionale, in estensione soprattutto verso l’Abruzzo ed il Molise, nel corso delle ore successive, con nevicate oltre i 700 m circa. Fenomeni a carattere sparso sul resto del sud e sulla Sicilia, anche qui con neve oltre i 1200 m. Altrove tempo migliore, con cielo poco nuvoloso, quindi sulle regioni settentrionali e sulla Sardegna. Venti deboli da direzione variabile al nord, da nord est al centro e parte del sud, da ovest su Calabria. Temperature senza grosse variazioni di rilievo.

Mercoledì, cielo nuvoloso quasi ovunque, soprattutto sui versanti occidentali, con piogge e nevicate a bassa quota, anche in val Padana, settori nord occidentali. I fenomeni tenderanno ad estendersi su buona parte della fascia peninsulare con il passare delle ore, anche qui con nevicate da quote molto basse sull’appennino settentrionale, ad intorno ai 700 m del centro ed i 1000 m circa della Lucania.

Temperature in calo al nord ( -4°c, -2°c , 0°c tra nord e sud ad 850 hpa), venti deboli da ovest. Fenomeni diffusi anche durante le ore notturne con neve a bassa quota un po' ovunque sull’Italia, tranne il nord ovest e parte delle coste Toscane e dell’alto Lazio.

Giovedì,ultimo giorno della merla e del mese, precipitazioni moderate su Triveneto, Emilia Romagna con nevicate fino in val Padana; più a carattere sparso altrove, a parte la Calabria e parte della Sicilia ove i fenomeni saranno abbastanza accentuati. Situazione discreta sulla Sardegna. Venti da ovest, tendenti da sud ovest dal pomeriggio, temperature in lieve rialzo tra il centro ed il sud.

Venerdì, 1 Febbraio,al momento appare una giornata sotto il tempo diffusamente instabile soprattutto su tutto il nord, per una depressione anch’ essa che scenderà di latitudine, ma questa volta più verso la penisola Iberica, lasciando correre delle correnti da libeccio verso la nostra penisola. Nevicate al nord oltre i 5/ 600 m circa. Al centro i fenomeni andranno intensificandosi dal pomeriggio ad iniziare dai settori occidentali, con fenomeni estesi e a carattere moderato. Nevicate oltre i 1800 m circa. Discreta la situazione con precipitazioni sparse al sud. Venti in genere da sud ovest, in qualche caso tra moderato e forte, con possibile effetto foehn sui versanti adriatici. Temperature in sensibile aumento.

Sabato, tempo instabile con fenomeni al nord ovest ed anche lungo la fascia tirrenica, fino al sud. Altrove tempo variabile ove qualche pioggia sparsa potrà trovare spazio. Precipitazioni in estensione anche sui versanti adriatici dalla notte, con nevicate sull’appennino che potranno tornare a cadere oltre i 1000 m circa. Temperature in diminuzione, venti da ovest.

Al momento appare con fenomeni moderati buona parte della fascia peninsulare, con nevicate oltre gli 800 m circa, a quote più elevate sulle regioni meridionali. Situazione discreta al nord ovest, qualche fenomeno al nord est. Temperature in calo, venti da nord ovest.

In Abruzzo.

Sarà una settimana di nuovo all’insegna dell’instabilità, con piogge e nevicate oltre i 700 m circa ed occasionalmente anche più in basso. Più mite da Giovedì pomeriggio, con delle piogge Venerdì e nevicate oltre i 1800 m. Più fresco da Sabato sera, con la quota neve in calo, anche Domenica ( 1000m).