Ancora tempo incerto al sud, meglio a seguire.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 4 al 10 Febbraio 2019.

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Finalmente c’è da dire che la neve ha fatto capolino anche sulle località alpine dove finora non c’era stato praticamente nulla. Piogge sono arrivate in val Padana, piogge anche al centro ed al sud, la quale, accompagnata dai venti da libeccio, ha dato luogo ad un aumento sensibile delle temperature, su tutta la fascia peninsulare. La situazione attuale, intanto, vede la nostra penisola sotto un area depressionaria, la quale continuerà a dare luogo a delle precipitazioni sul medio adriatico ( con neve oltre i 1000 m in qualche caso) ed al sud . Poi, seguiranno condizioni di tempo migliore, con cielo poco nuvoloso quasi ovunque ed un aumento delle temperature, dapprima, poi, un leggero calo con qualche fenomeno debole e sparso nel week end.

Pertanto, la giornata di Lunedì 4 Febbraio, al nord, generali condizioni di cielo poco nuvoloso un po' ovunque. Saranno possibili delle estese gelate nottetempo ed al primo mattino, così come delle formazioni nebbiose. Al centro, tempo discreto tra Toscana e Lazio, più chiuso tra Marche, Abruzzo , Molise ed al sud, con fenomeni moderati. Neve sull’appennino centrale oltre i 1000 m, oltre i 1600 m su quello meridionale. Piogge anche sulla Sicilia ed est Sardegna. Venti da direzione variabile al settentrione, da nord est altrove, moderati con dei rinforzi. Temperature in calo sulle centrali adriatiche, pressochè stazionarie altrove.

Martedì, la circolazione depressionaria, darà ancora luogo a dei fenomeni tra la Puglia meridionale,la Calabria, la Sicilia Ionica, anche in maniera tra moderato e forte in qualche caso. Nuvolosità variabile ed a tratti diffusa sui versanti a stau orientale tra Abruzzo , Molise, Gargano ed appennino Dauno. Buono con cielo poco nuvoloso salvo stratificazioni sparse sulle regioni settentrionali e sulle tirreniche fino al nord della Campania. Temperature in aumento su tutta la penisola con valori tra i 2 ed i 3°c ad 850 hpa, al nord e sulle adriatiche fino al Molise, cieca 4 / 5°c tra tirreniche e Sicilia.

Mercoledì, sempre bel tempo al nord e sul centro, nubi presenti legati alla vecchia circolazione sulle adriatiche con addensamenti ad est ed al  sud, con qualche fenomeno alle aree esposte allo stau Ionico. Temperature in calo di un paio di gradi sui versanti adriatici, stazionarie altrove.

Giovedì, anticiclone in rinforzo su tutta la penisola. Cielo poco nuvoloso ovunque, a parte qualche stratificazione di passaggio durante la giornata. Temperature in aumento, un po' dappertutto, ventilazione in prevalenza da direzione variabile, più da nord est sulle estreme regioni meridionali.

Venerdì, non cambierà granchè, a parte qualche nube alta e stratificata al nord e qualche addensamento al sud, con qualche piovasco sulla Sardegna e sulla Lucania, debole. Venti in prevalenza occidentali, temperature in calo al nord est, stazionarie altrove.

Sabato, un po' di nuvolosità ma senza precipitazioni lungo tutta la penisola, temperature in lieve calo sul nord est e lungo il versante adriatico, venti da direzione variabile.

Domenica, qualche pioggia tra Liguria e Toscana e nuvolosità a carattere sparso altrove. Temperature senza grandi variazioni ( tra 0°c del nord est ed i 4°c della Sicilia ad 850 hpa), venti da ovest al nord e sui versanti tirrenici, da est su quelli adriatici.

In Abruzzo.

Ancora fenomeni con nevicate oltre i 1000 m , specie sui versanti orientali esposti a stau balcanico, nella giornata di Lunedì. Poi tendenza a graduale miglioramento a partire da Martedì. Temperature con valori ad 850 hpa tra gli 0°c ad 850hpa di inizio settimana per poi mantenersi intorno ai 2 / 3°c nei giorni successivi. Gelate nelle vallate delle aree interne, venti da est, tendenti a divenire anche da ovest nel fine settimana.