Possibilità di piogge sul nord, altrove meglio. Temperature miti.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 4 al 10 Marzo 2019.

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Le condizioni di tempo tutto sommato buono che è stato presente in questo week end tra nord e centro, visto che Sabato erano ancora presenti dei fenomeni al sud, in un certo senso andrà avanti seppur con dei momenti di tempo più instabile. Diciamo che avremo, se vogliamo, una situazione altalenante, ove dei fenomeni appaiono più probabili sulle regioni settentrionali, mentre a quanto pare, Venerdì, qualcosa potrà manifestarsi anche sulle regioni centrali, seppur abbastanza veloce. E’ classico del mese di Marzo, il tempo dinamico, come ben sappiamo, anche se, a quanto sembra, spesso, negli ultimi anni, in un contesto mite. Ma intanto andiamo ad analizzare, giorno per giorno, la situazione meteo, sul nostro territorio nazionale.

Lunedì, 4 Marzo, al mattino, nubi in aumento al nord, da ovest, con dei fenomeni a carattere moderato, specie sui settori alpini. Sulla fascia peninsulare, nubi alte e stratificate, fino all’altezza del Lazio, al sud cielo poco nuvoloso per tutta la giornata. Temperature in calo sulle regioni settentrionali, in aumento sulle centrali adriatiche , in lieve aumento su parte del sud. Ventilazione per lo più da ovest un po' ovunque, tranne al nord, possibilità di venti di caduta sulle coste adriatiche del centro.

Martedì, la depressione nord atlantica, continuerà a far sentire le correnti da ovest, su tutta la penisola. Tuttavia al nord a parte della nuvolosità di passaggio, non si avranno fenomeni, qualche addensamento tra Lazio ed Abruzzo, ma con scarse possibilità di piogge, al sud cielo poco nuvoloso. Venti da ovest-nord ovest, temperature in calo al nord e sulle centrali tirreniche, stazionarie sulle adriatiche e sulla Sardegna, in aumento sull’estremo sud e Sicilia.

Mercoledì, altre precipitazioni appaiono possibili sulle regioni centro occidentali, in particolare. Sulle altre zone, a parte il nord est, ove non sarà escluso qualche fenomeno, il cielo si manterrà tra poco nuvoloso e variabile, a parte degli addensamenti lungo le aree appenniniche esposte ad ovest. Buono sulle regioni meridionali. Temperature in aumento al centro, stazionarie altrove, venti per lo più occidentali, con possibile effetto foehn sui versanti adriatici.

Giovedì, nubi al nord, con precipitazioni a carattere moderato, in qualche caso forte lungo le aree alpine. Al centro, nuvolosità variabile, al sud poco nuvoloso. Temperature in aumento ovunque, più sensibile lungo le coste adriatiche ove il vento di caduta, da sud ovest, potrà far salire la colonnina di mercurio anche oltre i 25 °c ( circa 12°c ad 850 hpa).

Venerdì, anche, appare una giornata con tempo molto simile al precedente. Possibilità di precipitazioni sull’arco alpino e nel corso della giornata sulla Toscana. Sulle rimanenti zone, cielo poco nuvoloso, con degli addensamenti su quelle centrali. Cielo poco nuvoloso al sud. Venti generalmente da ovest, temperature in leggero calo al nord ed al centro.

Sabato, correnti sempre dai quadranti occidentali, potranno dar luogo a dei fenomeni sparsi al nord, mentre prima di sera, non saranno da escludere delle piogge sull’appennino del centro sud. Temperature in calo al nord ed al centro, stazionarie al meridione.

Domenica, potrà rinforzarsi l’anticiclone azzorriano, la quale potrà riportare tempo stabile e soleggiato su gran parte della penisola Italiana.Temperature in lieve aumento, venti deboli da ovest.

In Abruzzo.

A quanto sembra, sarà una settimana con tempo abbastanza buono. Scarse le possibilità di piogge, se non qualcosa verso Venerdì. Temperature miti, con possibilità di foehn lungo le coste, sarà molto probabile, in quanto i venti soffieranno dai quandranti occidentali, se non sud occidentali.