Caldo in aumento, ma non saranno da escludere dei temporali sulle zone alpine ed a seguire lungo l’appennino.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 22 al 28 Luglio 2019.

 

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Andiamo verso la fine di questo mese di Luglio, mentre una nuova ondata di caldo, tornerà sul bacino del mediterraneo occidentale ed anche oltre, toccando nuovamente quelle località del mese scorso, ma tuttavia, con valori massimi inferiori. Per farla breve, le condizioni meteo appaiono buone lungo le aree peninsulari almeno fino a Venerdì, mentre lungo l’arco alpino, i rovesci a carattere temporaleschi, sembrano non essere del tutto esclusi nel periodo in essere, come vedremo qui di seguito.

La giornata di Lunedì, al mattino, vedrà cielo poco nuvoloso ovunque. La tendenza sarà per un aumento di quest’ultima ad iniziare dal nord e verso le regioni centrali, a carattere stratiforme. Qualche addensamento più cospiquo sarà possibile sulle alpi ove non mancheranno dei rovesci ed a seguire sulla dorsale appenninica settentrionale e centrale, prima di sera. Condizioni migliori sulle regioni meridionali. Temperature in aumento su parte delle regioni settentrionali e su quelle centrali, soprattutto tirreniche. Venti in prevalenza nord orientali sulle adriatiche, da ovest, altrove.

Martedì, geopotenziali in aumento (DAM 588/596), tempo generalmente buono su gran parte della penisola, con degli addensamenti lungo le aree alpine, ove saranno possibili dei rovesci soprattutto nel corso delle ore pomeridiane. Ventilazione da nord est su tutta la fascia adriatica, da ovest su quella tirrenica, temperature senza grandi variazioni di rilievo con valori che andranno tra i 17 ed i 20°c ad 850 hpa a macchia di leopardo.

Mercoledì, a parte qualche acquazzone a carattere sparso lungo la fascia alpina, per il resto del territorio nazionale, le condizioni meteo saranno buone. Qualche stratificazione di passaggio ma nulla più, scarse davvero le possibilità di piogge. Temperature in aumento al centro nord, soprattutto sulla Toscana con valori sui 23°c ad 850 hpa, ventilazione press a poco come nel giorno precedente.

Giovedì, altra giornata calda ed anche afosa al centro nord, con la possibilità di fenomeni a carattere di rovescio sulle alpi, di moderata entità. Sulle restanti zone, tempo abbastanza buono, con della nuvolosità quasi assente, a parte qualche lieve stratificazione di passaggio, nel pomeriggio. Temperature senza grandi variazioni di rilievo, venti dai quadranti orientali sulle aree adriatiche, da ovest su quelle tirreniche.

Venerdì, non cambia granchè, con rovesci e temporali sull’arco alpino, meglio dalla val Padana in giù. Temperature e venti non molto diversi dal giorno precedente.

Sabato, sembra al momento, che possa esserci spazio per dei temporali, non solo sulle solite zone alpine, ma anche lungo l’appennino centrale, nel pomeriggio. Non male la situazione sulle regioni meridionali. Venti sempre sulla falsariga dei giorni precedenti, temperature senza variazioni di rilievo.

Domenica, infine, appare una giornata con cielo poco nuvoloso su gran parte della penisola. Qualche debole pioggia non sarà da escludere a macchia di leopardo sulle alpi. Sull’appennino centrale, qualche isolato rovescio potrà essere presente tra Lazio ed Abruzzo, ma davvero di poco conto. Temperature stazionarie, ventilazione sempre da ovest lungo la fascia tirrenica, da est su quella adriatica.

In Abruzzo.

Sarà una settimana con un tempo abbastanza orientato sul cielo poco nuvoloso, a parte degli addensamenti annessi a dei fenomeni probabilmente tra Venerdì e Sabato, nel corso delle ore pomeridiane. Temperature in aumento, ventilazione orientale.