A metà settimana tempo instabile ad iniziare da nord , meglio nel week end, ma non ovunque.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 16 al 22 Settembre 2019.

 

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Le condizioni meteo ancora stanno proponendosi con un tempo anticiclonico un po' ovunque sulla nostra penisola. Ma qualcosa, tuttavia sta per cambiare, con l’arrivo di fresche correnti dai quadranti orientali, le quali oltre ad un abbassamento termico, molto contenuto s’intende, tornerà a portare dell’instabilità, ad iniziare dalle regioni settentrionali e poi via via sulle altre. Teniamo conto che in molte aree Italiane, i terreni sono molto bisognosi di precipitazioni e pertanto è un bene che ci siano e soprattutto in modo tranquillo e non sotto forma di episodi violenti.

La giornata di Martedì 17, vedrà un cielo poco nuvoloso per tutta la giornata quasi dappertutto, tranne che della nuvolosità pomeridiana sulle zone alpine centrali ed orientali, ove potrà esserci qualche debole e localizzata precipitazione. Temperature in lieve calo al settentrione, in leggero aumento al centro sud, venti generalmente da sud ovest, specie sulle tirreniche, da est lungo l’adriatico.

Mercoledì, nubi e precipitazioni sui settori nord occidentali, già dal mattino, in estensione sul resto del nord. Nel corso del pomeriggio, le precipitazioni tenderanno a portarsi verso le regioni centrali, specie adriatiche. Tempo discreto al sud, in attesa anche qui di un cambiamento. Venti in rinforzo un po' ovunque tra nord e centro dai quadranti orientali, ancora occidentali sulle regioni meridionali. Temperature in calo al nord, al centro dalla serata, stazionarie al sud.

Giovedì,oramai con il campo altopressorio che salirà di latitudine, l’Italia si troverà in un contesto instabile, soprattutto al centro sud. Pertanto, al nord cielo tra variabile e nuvoloso, con qualche rovescio, più presente da metà giornata in poi. Al centro, piogge su Marche , Umbria, Toscana, Lazio , Abruzzo, Molise, Campania, nottetempo ed al mattino, nonché nel corso del pomeriggio, a carattere moderato. Al sud precipitazioni in estensione anche su Basilicata e Calabria. Venti generalmente da nord est su gran parte delle regioni settentrionali e centrali, da ovest su Sardegna, Sicilia, Calabria. Temperature in calo un po' ovunque , tranne zone alpine ( 16°c ad 850 hpa, possibilità di foehn), 10°c sempre alla quota di 1450 m circa in libera atmosfera al nord, 12°c al centro 16°c su sud ed isole.

Venerdì, giornata fresca in val Padana, adriatiche. Cielo che si manterrà nuvoloso sul nord a carattere sparso con qualche rovescio isolato. Qualche fenomeno anche su Lazio e soprattutto su Calabria e Sicilia. Temperature in lieve calo quindi tra nord e centro, fatta eccezione per le alpi, ventilazione in genere dai quadranti orientali.

Sabato, la situazione andrà ancora migliorando, tuttavia dei fenomeni anche di una certa entità, potranno trovare spazio sulla Liguria e basso Piemonte. Qualche precipitazione a carattere sparso potranno verificarsi lungo l’appennino ma nulla di rilevante. Temperature in leggero aumento, al nord, stazionarie al centro , in lieve calo ancora al sud.

Infine Domenica, dopo un avvio buono su quasi tutt’Italia, dei fenomeni arriveranno sulla fascia centrale, di moderata entità, ad iniziare dai settori tirrenici. Venti in prevalenza meridionali, temperature in aumento solo su Sicilia e Sardegna.

In Abruzzo.

Da un tempo simil estivo, passeremo a temperature più fresche ed instabili con appunto delle precipitazioni da Mercoledì pomeriggio. Giovedì giornata instabile, meglio da Venerdì, mentre Domenica pomeriggio potranno tornare dei fenomeni.