Settimana con tempo decisamente instabile da nord a sud.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 4 al 10 Novembre 2019.

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Con l’ingresso del mese di Novembre, le condizioni meteo sono cambiate un po' ovunque sul territorio Italiano. Infatti, la grande depressione nord atlantica, è scesa di latitudine, facendo affluire di conseguenza delle intense correnti da libeccio appunto sulla nostra penisola, cariche di precipitazioni, soprattutto sui versanti esposti allo stau sud occidentale. Nel corso della settimana, avremo infatti diverse occasioni per questo tipo di tempo, tra fenomeni, talvolta intensi e delle schiarite. Ma vediamo con ordine, ciò che potremo avere in queste giornate.

Intanto, Lunedì 4, al mattino, il cielo si presenterà nuvoloso al nord ovest, nord est e dal centro verso le regioni meridionali. Saranno possibili delle precipitazioni sul Triveneto, e dall’Abruzzo in giù. Nel corso del pomeriggio, i fenomeni saranno ancora presenti sul Lazio, la Campania, la Calabria. Venti da ovest, un po' ovunque, temperature in calo con valori ad 850 hpa sui 4°c sull’arco Alpino e sugli 8°c sulle rimanenti zone.

Martedì, le correnti torneranno ad orientarsi da libeccio. Al mattino, cielo nuvoloso su gran parte delle regioni settentrionali,con dei fenomeni tra moderati e forti sul Triveneto. Neve su alpi e prealpi al di sopra dei 1500 m circa. Piogge su tutti i versanti tirrenici in estensione dal pomeriggio anche verso levante. Temperature stazionarie al nord, in aumento al centro ed al sud, venti, da sud ovest.

Mercoledì, fenomeni a carattere sparso sulle regioni settentrionali, su quelle centrali e meridionali, soprattutto fascia tirrenica. Piogge sulla Sicilia e Sardegna ovest.Ventilazione occidentale, temperature in calo al centro.

Giovedì, qualche debole nevicata lungo le alpi, intorno ai 1400 m circa, piogge più presenti seppur a carattere di rovescio, sulla Liguria e parte della Toscana. Fenomeni tra moderati e forti tra sud Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia. Situazione discreta sulle rimanenti zone. Venti da ovest al centro nord, da nord nord est dal Molise in giù. Temperature in diminuzione un po' ovunque, con valori ad 850 hpa sui 2°c sulle alpi, 4°c in val Padana, 6 / 8°c tra centro e sud.

Venerdì, al momento la situazione appare più orientato su un tempo più fresco o freddo come sulle alpi, ove sarà possibile avere una 0°c ad 850 hpa. Tempo nuvoloso al nord con dei fenomeni sparsi che lungo le aree alpine saranno nevose oltre i 1100 m , localmente più in basso. Tempo instabile tra la Toscana, l’Umbria, Marche, Lazio , Abruzzo, Molise, con piogge e qualche nevicata lungo l’appennino a quote superiori ai 2000 m. Piogge anche su Sardegna, ovest Sicilia, fascia tirrenica tra Campania e Calabria. Venti in genere da ovest, temperature in calo ovunque di almeno un paio di gradi.

Sabato, al mattino, fenomeni sul nord est, con nevicate oltre i 1000 m, peggioramento anche dalla Toscana alla Lucania se non più giù, con dei fenomeni moderati in estensione dal tardo pomeriggio anche sulle regioni del versante adriatico. Neve lungo l’appennino centrale oltre i 1300 m , localmente più in basso. Piogge moderate anche sulla Sardegna e ovest Sicilia. Temperature in calo ancora quasi ovunque, venti da maestrale forte sulla Sardegna occidentale, moderate con dei rinforzi sulle tirreniche. Tendenza dai quadranti orientali sulle adriatiche.

Domenica, la tendenza, ma ancora bassa se vogliamo al momento, appare in generale miglioramento, con cielo poco nuvoloso su molte aree del centro, mentre qualche fenomeno sarà possibile sulle alpi, tra la Calabria e la Sicilia, sulla Sardegna. Temperature in lieve flessione, venti dai quadranti occidentali, forti sulla Sardegna, moderati sulla fascia peninsulare.

 

In Abruzzo.

Piogge a carattere sparso Lunedì, mentre Martedì , nel corso del pomeriggio saranno moderate, per il ritorno delle correnti da libeccio. Mercoledì, giornata discreta, non male neanche Giovedì tutto sommato, ma con la colonnina di mercurio in calo di alcuni gradi. Venerdì ritorno a dei fenomeni, moderati tra il pomeriggio e la sera, con la possibilità di nevicate oltre i 2000 m. Sabato tempo variabile al mattino, peggioramento da metà pomeriggio con piogge e nevicate oltre i 1400 m circa. Temperature in calo, venti da ovest, nelle aree interne, est-sud est coste. Domenica la momento appare una giornata abbastanza buona, ma abbastanza fresca, per le temperature che caleranno ancora di un paio di gradi.