Settimana anticiclonica, solo qualche lieve disturbo sparso.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 6 al 12 Gennaio 2020.

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

 L’Epifania, tutte le feste porta via, come si dice in gergo e ci avviamo definitivamente verso tutto ciò, nel bene e nel male, che ci offrirà questo nuovo anno 2020. Parlando meteorologicamente, di novità, a parte questo debole passaggio di correnti fredde al centro sud in queste ore, andremo verso condizioni buone ovunque, per l’espandersi di un campo anticiclonico, su tutta la penisola. Pertanto ci sarà spazio solo per qualche addensamento, qua e là, di debole intensità. Ancora un po' di freddo sul medio adriatico ed al sud, ma poi la colonnina andrà aumentando, su tutta la penisola, anche se, vista la stagione saranno possibili nottetempo nebbie e brinate nelle vallate.

Lunedì 6 Gennaio, festa dell’Epifania appunto, l’anticiclone sarà in rinforzo e pertanto il cielo si presenterà poco nuvoloso al nord ed al centro. Qualche lieve disturbo sulle regioni meridionali, ma nulla di che. Temperature in aumento al centro nord, ancora un po' di freddo tra l’Abruzzo ed il sud, ( -4°c ad 850 hpa), venti da est al settentrione, da nord est sulla fascia peninsulare, anche forti dall’Abruzzo in giù, specie durante le ore pomeridiane.

Martedì, giornata piuttosto buona su tutto il territorio italiano, qualche nube alta e stratificata al nord ma nulla più. Possibilità di nebbie al mattino con delle brinate un po' ovunque, in val Padana e nelle vallate minori. Ventilazione generalmente da nord, con venti più accentuati al sud, temperature in aumento al centro ed al sud, specie nei valori massimi, mentre minime sempre stazionarie.

Mercoledì, potrà esserci il passaggio di una goccia fresca, manco più di tanto tra il centro nord e la Sardegna a seguire. In questo contesto non saranno da escludere dei deboli rovesci tra Sardegna e Sicilia occidentale. Sulle rimanenti zone, poco nuvoloso al nord ovest; in mattinata nubi sul Triveneto in veloce spostamento verso l’Emilia e la Toscana, Lazio , Marche, Umbria, Abruzzo, Molise. Temperature in calo sul nord est e lungo buona parte della fascia peninsulare. Stazionarie al sud. Venti dai quadranti orientali, quasi ovunque.

Giovedì, giornata che al momento appare con cielo poco nuvoloso e con scarsità di precipitazioni su tutta la penisola. Temperature in aumento di qualche grado al nord ed al centro. Stazionarie o in lieve flessione al sud. Venti da ovest sulle tirreniche, da est sul versante adriatico.

Venerdì, qualche addensamento sul nord ovest, altrove cielo poco nuvoloso. Gelate al mattino un po' su tutte le vallate da nord a sud, temperature in calo sempre sul nord ovest, stazionarie altrove. Ventilazione pressochè come il giorno precedente.

Sabato, non cambia granchè, tempo stabile su quasi tutta Italia, qualche debole fenomeno sulla Sardegna orientale. Temperature in calo all’estremo sud, venti da est, su gran parte del territorio.

Infine Domenica, altra giornata discreta, ove tuttavia una certa nuvolosità dal centro sud in giù con dei fenomeni su Sardegna e Sicilia saranno possibili Temperature in calo sulle centrali adriatiche, stazionarie altrove e venti da nord est al centro ed al sud, da direzione variabile al nord.

 

In Abruzzo.

Dopo il modesto passaggio di Domenica 5, le condizioni meteo andranno verso un miglioramneto su tutto il territorio regionale. Ci sarà spazio per qualche addensamento, ma nulla di rilevante. Temperature in aumento da Martedì e Mercoledì, in lieve calo nel week end. Gelate estese nelle ore notturne ed al primo mattino nelle conche interne. Ventilazione quasi sempre orientale, tra deboli e moderati.