Venti occidentali ed aumento termico, seguiranno correnti più fredde probabilmente Venerdì.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 10 al 16 Febbraio 2020.

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

L’alta pressione è tornata a dominare la scena su tutta la penisola, con cielo poco nuvoloso e temperature, quelle massime in aumento un po' ovunque, specie al centro sud , dopo la passata fredda, da nord dei giorni scorsi. Per farla breve, tuttavia, stanno per arrivare delle correnti occidentali lungo tutto lo stivale, le quali oltre a delle raffiche, anche accentuate là dove esposto, faranno aumentare le temperature , con effetto foehnizzante sui versanti adriatici. Poi, probabilmente, potrà esserci di nuovo spazio per dei venti più freddi da nord, con precipitazioni dalle Marche in giù, nevose fino a quote basse.

Lunedì 10, al mattino, nuvoloso sui versanti di confine, con dei fenomeni nevosi fin sui 1400 m circa. Sul resto del nord spiccata variabilità associata a delle schiarite. Lungo la penisola nubi sui versanti a stau, quindi tirreniche, con qualche debole pioggia, più pulito verso l’adriatico. Venti da ovest, tra moderati e forti, raffiche verso le coste adriatiche, specie sulle Marche. Pertanto foehn abbastanza accentuato. Temperature in aumento quasi dappertutto, soprattutto appunto ad est.

Martedì, non cambierà granchè, anche se le precipitazioni non appaiono tanto più presenti come il giorno precedente. Ventilazione da ovest nord ovest, temperature ancora in leggera salita, con valori tra 5 e 6°c al nord, tra i 10 ed i 13°c ad 850 hpa li dove il vento giocherà un ruolo importante, sulla fascia peninsulare ed il sud.

Mercoledì, i venti piuttosto tesi, tenderanno a calmarsi, anche se la situazione non avrà grandi cambiamenti, in quanto il cielo rimarrà tra poco nuvoloso ed addensamenti lungo le aree occidentali, ma senza nessuna precipitazione. Venti tra deboli e moderati al nord ed al centro, da ovest o sud ovest, più vivaci sempre dai quadranti occidentali, sulla Sardegna e buona parte delle regioni meridionali. Temperature in calo al nord e parte del centro, pressochè stazionarie al sud.

Giovedì, qualcosa potrebbe iniziare a muoversi, in quanto, da nord ovest, una depressione, figlia di quella grande atlantica,tenderà a scendere verso la nostra penisola. Pertanto, al mattino, nubi e precipitazioni sui versanti di confine francesi, in estensione con il passare delle ore sul resto del nord ed in serata e nottata fin sulle regioni centro settentrionali. Altrove tempo discreto, con nuvolosità in aumento. Temperature in calo al centro nord, venti in genere da ovest nord ovest.

Venerdì, infatti, un veloce passaggio, legato a dei venti da est nord est, attraverserà la penisola, apportando dei fenomeni, dalle Marche in giù, con rovesci nevosi fin sui 500 m. Tendenza ad un veloce miglioramento prima di sera. Altrove tempo abbastanza buono. Ventilazione da nord est, con venti vivaci al centro ed al sud, su quest ultima da nord ovest, per la circolazione ciclonica. Temperature in calo, più accentuato sulle adriatiche ed al meridione.

Sabato, tempo piuttosto stabile su tutta la penisola, con cielo poco nuvoloso ed assenza di fenomeni. Temperature in lieve ripresa al centro sud, venti da ovest, deboli quasi dappertutto, da nord est, con delle raffiche sulla Puglia.

Infine uno sguardo a Domenica, che al momento sembra con un rinforzo dell’anticiclone, anche se qualche addensamento potrà presentarsi tra la Liguria e la Toscana, ma nulla più. Temperature in aumento al centro ed al sud, venti deboli da ovest.

 

In Abruzzo.

Sarà una settimana all’insegna del vento dapprima, a tratti tra moderati e forti su buona parte della regione, poi dopo un paio di giornate tranquille, tra Giovedì notte e Venerdì, potrà tornare qualche precipitazione, nevosa oltre i 1500 m circa, con i venti da nord est. A seguire tempo bello e soleggiato