Piogge e temperature in calo da metà settimana...

Published in News Meteo

Dopo il peggioramento nella giornata di ieri su gran parte della nostra Penisola, nuovi sistemi perturbati stanno per riportare piogge ed un abbassamento delle temperature anche sulla nostra regione.

Una circolazione depressionaria, attualmente posizionata sull’Europa centrale, nelle prossime ore si porterà sulle regioni Balcaniche ed interessando in parte anche le regioni Adriatiche, favorendo possibili episodi di instabilità sui settori costieri e collinari abruzzesi nel tardo pomeriggio/sera con un successivo abbassamento dei valori termici nel corso della nottata. Nel corso della giornata di martedì avremo ancora della nuvolosità sparsa alternata ad ampie schiarite su buona parte della nostra regione ma in serata/nottata non si esclude la possibilità di nuove formazioni temporalesche sul mare in avvicinamento fin sui settori costieri. 

A partire da domani, tuttavia, la tendenza meteorologica volgerà verso un graduale peggioramento:

Una nuova rimonta dell’anticiclone delle Azzorre si spingerà fin sulle regioni scandinave e, di conseguenza, la posizione favorevole dell’alta pressione sul Nord-Europa, determinerà la discesa di masse d’aria più fredda dai settori nord-orientali del nostro continente che raggiungeranno i Balcani e i settori Adriatici, favorendo una sensibile diminuzione delle temperature. Nella giornata di giovedì, un vortice di bassa pressione di origine Atlantico attraverserà il Mediterraneo e successivamente verrà a congiungersi con la vasta area depressionaria sui Balcani, favorendo la formazione di rovesci sparsi su gran parte delle regioni centrali e meridionali. Stando alle ultime immagini dei modelli matematici, questo vortice di bassa pressione permarrà sull’Europa centro-orientale a lungo ma, al momento, la linea di tendenza per i giorni successivi è ancora molto incerta.

Per quanto riguarda l’Abruzzo, nella giornata di mercoledì avremo ancora della nuvolosità sparsa, con possibili locali rovesci sui settori montani. Non si escludono possibili ampi sprazzi di cielo sereno. Dalla nottata ma soprattutto nella giornata di giovedì, con l’arrivo della perturbazione, avremo un sensibile abbassamento delle temperature ovunque, nuovi annuvolamenti nelle ore pomeridiane con il successivo sviluppo di precipitazioni localmente anche abbondanti. Particolare attenzione anche sui settori montani dove, molto probabilmente, la neve potrebbe scendere anche al di sotto dei 2000m facendo registrare i primi accumuli sui nostri rilievi. Seguiranno nuovi aggiornamenti sul sito www.meteochieti.eu su questa particolare situazione meteorologica.