Nuovi flussi perturbati portano l'instabilità anche in Abruzzo

Published in News Meteo

Dopo il rapido passaggio perturbato che, nella giornata di sabato, ha portato precipitazioni intense e grandinate nell’Abruzzo meridionale (vedi video sotto riportato), nei prossimi giorni nuove infiltrazioni di aria umida di origine Atlantica tenderanno a riportare un’alternanza tra tempo variabile a tempo instabile su tutta la nostra Penisola e con temperature che rientreranno nelle medie del periodo.

Già in queste ore, le correnti umide stanno favorendo annuvolamenti sparsi specie sulle regioni settentrionali e centrali del nostro stivale.

Nella giornata di domani, un nucleo di aria fresca di origine Atlantica attraverserà gran parte del Centro-Italia e, nelle ore pomeridiane, assisteremo alla formazione di precipitazioni sparse specie su Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. 


Tra mercoledì e giovedì un vortice freddo in arrivo dalle regioni Nord-Atlantiche tenderà a stabilirsi sull’Europa centrale e interessando in parte anche le regioni del Nord-Italia. Questo nucleo perturbato, oltre a portare un nuovo e deciso abbassamento delle temperature, favorirà anche rovesci sparsi e precipitazioni a carattere nevoso a quote inferiori i 1500m. 

Situazione ben diversa sulle regioni dell’Italia centrale e meridionale dove, invece, si registreranno valori termici leggermente inferiori alla media e locali precipitazioni anche di moderata intensità. Seguiranno nuovi aggiornamenti.


Per quanto riguarda l’Abruzzo:

Come anticipato poc’anzi, nella giornata di domani avremo precipitazioni sparse nelle ore pomeridiane su buona parte del nostro territorio regionale. Nella giornata di mercoledì assisteremo ad un temporaneo miglioramento delle condizioni meteorologiche ma tra giovedì e venerdì nuovi corpi nuvolosi potrebbero favorire la formazione di rovesci anche di abbondante intensità specie sui settori del marsicano e dell’aquilano, in possibile estensione fin sul versante orientale della regione. Vi terremo aggiornati.