Le correnti atlantiche porteranno pioggia e neve soprattutto al nord.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 30 Gennaio al 5 Febbraio 2017

Le condizioni meteo, finalmente sono tornate migliori in questi ultimi giorni, soprattutto in quelle aree come dal sud delle Marche, l’Abruzzo ove si sono contati i danni maggiori legati al maltempo. A parte tutto comunque, le temperature rimangono piuttosto basse, specialmente di notte un po’ ovunque e nelle zone colpite, vista la grande quantità di neve, appunto presente in queste zone.

C’è da dire che la settimana, vedrà l’Italia sotto le correnti atlantiche, che porteranno delle precipitazioni sulle regioni settentrionali e delle nevicate lungo l’arco alpino. Dei fenomeni saranno presenti anche su gran parte del versante tirrenico. L’inverno, e parliamo di quello fatto di fredde correnti, sembra voglia prendersi una pausa, mentre la buona notizia e quella di avere delle precipitazioni nelle zone appena menzionate, da troppo tempo al secco.

Intanto Lunedì, 30 Gennaio, secondo giorno della merla, che la tradizione vuole come più freddi d’inverno, la penisola si troverà tra aree di bassa pressione atlantica e alta pressione ad est. Per cui, avremo cielo nuvoloso su tutto il nord-ovest, con precipitazioni tra la Valle D’Aosta, il Piemonte e la Lombardia. Nevicate oltre i 1000 m ma anche più in basso ove i cuscini di aria fredda terranno. In serata maltempo con nevicate anche sull’Alto Adige. Sul resto del paese, cielo tra poco nuvoloso e variabile, migliore il tempo sul versante adriatico, qualche disturbo al sud con delle precipitazioni sulla Calabria. Venti generalmente dai quadranti occidentali, temperature stazionarie con valori sui 2°c tra nord e centro, lievemente più freddo al sud.

Martedì, precipitazioni a carattere moderato su quasi tutto l’arco alpino, con neve oltre i 1000 m circa, forse un po’ più elevato sul nord-est. Fenomeni sempre a carattere moderato anche tra la Liguria e l’alta Toscana, appennino settentrionale. Più deboli tra la bassa Toscana ed il Lazio.

Sulla parte adriatica, condizioni di tempo abbastanza buono, con della nuvolosità sulle Marche, l’Umbria e l’Abruzzo prima di sera. Temperature stazionarie o in lieve salita, specie versanti orientali per i venti da libeccio, che saranno tra deboli e moderati.

Mercoledì,non cambierà granchè, a parte dei fenomeni deboli sulle alpi centrali ed orientali. Piogge deboli tra la Toscana ed il Lazio. Sulle altre zone cielo nuvoloso sulle Marche, variabile sull’Abruzzo ed il Molise, meglio al sud. Venti da libeccio, temperature in lieve aumento ovunque, specie versante adriatico (3 / 4°c ad 850 hpa).

Giovedì, sempre correnti da libeccio saranno presenti ovunque. Cielo molto nuvoloso al nord, con fenomeni a carattere moderato, nevose sulle alpi oltre i 1200 m circa. Fenomeni anche sulla Toscana occidentale fino all’alto Lazio. Migliore la situazione sulla Romagna, le Marche, l’Abruzzo e tutto il meridione. Temperature stazionarie o in lievissimo aumento al nord, aumento più accettabile sulle regioni meridionali.

Venerdì, il cielo si presenterà piuttosto nuvoloso un po’ dappertutto lungo la penisola. Precipitazioni a carattere moderato su tutto il nord, ma le piogge potranno essere presenti anche fino alle regioni centrali a carattere sparso. Temperature pressoché stazionarie sui valori del giorno precedente ( 2°c al nord, sui 4 / 5°c al centro-sud ad 850 hpa). Venti sempre da sud-ovest.

Sabato, cessa il libeccio e le correnti si faranno più da ovest. Tuttavia dei fenomeni, ci saranno a carattere sparso sulle regioni settentrionali, con delle nevicate oltre i 1200 m. Piogge anche tra la Toscana, il Lazio, la Campania e la Calabria. Migliore la situazione sui versanti orientali, ove il cielo sarà comunque spiccatamente variabile.Temperature in lieve calo.

Ed eccoci a Domenica, in cui probabilmente le piogge oltre ad essere presenti sempre a carattere sparso sulle regioni settentrionali, saranno presenti anche su tutto il Lazio, con delle nevicate oltre i 1300 m circa. Questa, ricordiamo è solo una previsione, ma probabilmente potrà aprirsi una nuova situazione di tempo instabile ed anche a carattere freddo a seguire. L’attendibilità al momento è molto bassa, ma se l’evoluzione sarà così, ne riparleremo certamente.

In Abruzzo.

La settimana che si apre davanti a noi, sarà piuttosto tranquilla, con tempo non freddo per le correnti da libeccio, quasi sempre. Un po’ più fresca probabilmente nel week end, con qualche fenomeno nella serata di Domenica.