Continua il periodo perturbato su buona parte della penisola.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 26 Agosto al 1 Settembre 2019.

 

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris]

Riprendiamo, questo consueto editoriale, dopo che ci siamo fermati una settimana. Settimana che, con la formazione di un nucleo fresco ed instabile, una classica goccia, tra il golfo del Leone e quello Ligure, in spostamento verso levante, ha dato luogo a dell’instabilità, anche a tratti forte, specie lungo l’appennino centrale.

Pertanto, a quanto pare, questa situazione, sembra che vorrà continuare anche nei prossimi giorni, con un instabilità, che sarà presente, lungo l’arco alpino, ed a seguire, tutta la fascia appenninica, con qualche sconfinamento verso le coste. E così finirà anche Agosto, in attesa del nuovo mese, Settembre appunto, ove con il giorno 1, inizierà anche l’autunno meteorologico.

La giornata di Lunedì 26, al mattino, il cielo si presenterà sostanzialmente poco nuvoloso ovunque. Solo tra la Lombardia ed il Triveneto, saranno possibili dei fenomeni deboli. Ma con il passare delle ore, andranno formandosi via via delle strutture cumuliformi, che daranno luogo a dei fenomeni moderati ed in qualche caso forti, sulle alpi e prealpi Lombarde, del Trentino Alto Adige e del Veneto. Rovesci possibili anche sui rilievi del nord ovest. Altri fenomeni saranno possibili sull’appennino settentrionale ed in particolare su quello centrale. Nuvolosità variabile al sud, con qualche debole pioggia. Temperature senza variazioni di rilievo, venti da nord est su tutta la fascia adriatica, da ovest o sud ovest sulle tirreniche .

Martedì, abbastanza bello ovunque, possibilità di nebbie nottetempo ed al primo mattino su tutte le valli del centro nord. Tendenza ad un aumento della nuvolosità sull’arco alpino ed a seguire lungo la dorsale appenninica, con dei rovesci sparsi, moderati lungo le zone alpine e tra l’Abruzzo ed il Molise. Venti non molto diversi dal giorno precedente, temperature stazionarie.

Mercoledì, nubi sul nord ovest e sulla Sardegna, con la possibilità di rovesci nel corso della giornata, forti sull’isola. Altrove, spiccata variabilità, con delle precipitazioni sparse, a tratti di entità moderata, specie lungo le aree montuose. Ventilazione da nord est, sui versanti orientali, da ovest su quelle occidentali; temperature in aumento con valori un po' dappertutto tra i 17 ed i 20°c ad 850 hpa.

Giovedì, al mattino, della nuvolosità alta e stratificata, sarà presente su buona parte delle aree del centro nord. Nel corso del pomeriggio, possibilità di temporali su tutto l’arco alpino e prealpino, ed a tratti lungo l’appennino fino alla Calabria. Possibilità di fenomeni anche forti sulla Sicilia, moderate sulla Sardegna. Ventilazione e temperature senza grandi variazioni di rilievo.

Venerdì, non cambierà granchè; la situazione sembra poter rimanere sempre orientato verso l’instabilità pomeridiana sulle aree montuose alpine ed appenniniche, con qualche sconfinamento sulla val Padana e su qualche zona dei litorali. La ventilazione non cambierà rispetto al giorno prima, ed anche le temperature rimarranno stazionarie.

Sabato, al momento, sembra possibile la formazione di un minimo depressionario sull’Italia centrale. Questa potrà favorire la formazione di temporali sempre sulle aree montuose di alpi ed appennino, addirittura forti tra Marche, Abruzzo e Molise. Rovesci, moderati anche su gran parte della Sardegna e della Sicilia. Temperature in leggero calo al nord ed al sud, venti in genere da sud sud est, al centro nord, da nord ovest sulle isole maggiori e parte del sud.

Domenica 1 Settembre, ingresso dell’autunno meteorologico, infine, sembra essere un pochino la fotocopia del giorno prima, pertanto piogge almeno a carattere moderato tra il primo pomeriggio e la serata. Venti non differenti dal giorno prima, temperature pressochè stazionarie.

 

In Abruzzo.

Da qualche giorno, stiamo assistendo a dei temporali, in qualche caso anche autorigeneranti. E purtroppo, abbiamo notato, diverse persone salire in quota, addirittura nel pomeriggio, dopo che tutti i siti meteo, avevano preannunciato l’arrivo di tempo fortemente instabile. La settimana che va ad iniziare, ripeto, sarà contrassegnata da fenomeni, spesso a carattere moderato ed in qualche caso forte. E sempre nel pomeriggio. Non farà eccessivamente fresco, ma neanche caldo. Ventilazione in prevalenza dai quadranti orientali.