Freddo, vento e neve in particolare sulle regioni centro meridionali, da Giovedì più mite e precipitazioni anche forti.

Published in News Meteo

Le previsioni meteo dal 23 al 29 Marzo 2020.

  
[Previsioni a cura di Thomas Di Fiore dell'Associazione AQ Caput Frigoris].

In questo periodo tanto difficile per tutti noi,che stiamo attraversando e che realmente ha cambiato le nostre abitudini e soprattutto con molti decessi, cui speriamo finisca davvero subito,le condizioni meteo, su varie zone d’Italia, osserveranno un radicale cambio in quanto dell’aria molto fredda, sta arrivando su buona parte della penisola dalla Russia, la quale apporterà delle nevicate fin sulle basse quote dall’Abruzzo in giù. A seguire, da Mercoledì, una depressione afro mediterranea, alimentata tuttavia dalle correnti orientali, darà luogo a piogge e nevicate sui rilievi, diffuse ad iniziare dalla Sicilia ed il sud in generale. Al nord, tempo discreto, con addensamenti e rovesci nevosi sparsi su alcune aree alpine.

Lunedì, al mattino, in quanto l’aria molto fredda sarà entrata sulle Venezie e sulle regioni adriatiche, il cielo si presenterà nuvoloso sul Piemonte, per stau orografico, nuvoloso lungo i versanti orientali dell’appennino, con qualche spruzzata fin sulle colline e localmente sulle coste tra Marche ed Abruzzo. Al sud nuvolosità in aumento, con piogge e nevicate oltre i 1400 m tra la Calabria e la Sicilia. Ventilazione in rinforzo da nord est, temperature in sensibile calo con valori ad 850 hpa tra i -5°c del nord, -8°c del versante adriatico, -4°c di quello tirrenico, +3°c della Sicilia.

Martedì, giornata invernale, con nevicate fino alle località costiere di Marche, Abruzzo, Molise, localmente nord Puglia. Qualche rovescio anche al sud, nevose a basse quote. Meglio al nord e versanti tirrenici. Freddo ovunque con valori non molto diversi del giorno prima, in diminuzione sulla Sicilia. Venti forti da grecale, su buona parte della fascia peninsulare.

Mercoledì, una depressione afro mediterranea in risalita dal nord africa, rinvigorita dall’ aria fredda, andrà approfondendosi iniziando ad apportare un deciso peggioramento ad iniziare dalla Sicilia, Calabria e via dicendo. Nevicate oltre i 300 m in Abruzzo, sud Marche, Molise. Su quest’ultime, le precipitazioni tenderanno a farsi più diffuse, anche se la quota neve tenderà a salire di qualche centinaio di metri. Altrove, buono o discreto al nord e tuttavia freddo, sui versanti tirrenici nubi in estensione con qualche fenomeno su Campania, come Irpinia, con nevicate oltre i 700 m circa.

Venti da est nord est quasi ovunque, forte bora probabilmente su Trieste. Temperature senza grandi variazioni, valori tra gli 0 ed i -6°c ad 850 hpa.

Giovedì, nubi presenti su tutta l’Italia, meno che nord ovest, ove ci sarà spazio per un tempo parzialmente nuvoloso. Dall’appennino settentrionale in giù, piogge e nevicate; a basse quote tra Romagna e Marche, oltre i 900 m su Abruzzo, Molise, ancora più elevate al sud. Precipitazioni diffuse su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata , parte della Campania. In serata quota neve ancora in rialzo sulle regioni centrali. Venti moderati con dei rinforzi da sud est, temperature stazionarie al nord, in aumento al centro ed al sud.

Venerdì, ancora fenomeni diffusi sulle centrali adriatiche ed al sud, nevicate oltre i 1400 m circa. Al nord e sui versanti tirrenici, tempo migliore. Venti da nord est, temperature in leggero aumento al nord, stazionarie altrove con circa 0 e massimo +2°c ad 850 hpa.

Sabato, situazione che andrà migliorando, ma le precpitazioni saranno ancora presenti tra l’Abruzzo, il Lazio in giù, ma a carattere sparso. Al nord tempo abbastanza buono. Ventilazione in genere dai quadranti orientali, temperature in lieve aumento ovunque.

Domenica, incertezze al nord, qualche rovescio lungo le aree appenniniche del centro e del sud, temperature senza variazioni, venti da est sui versanti adriatici e da ovest sulle tirreniche.

In Abruzzo.

Siamo alla vigilia di un ondata di freddo, che mai si è presentato nell’inverno appena concluso. Avremo giorni di neve fino a quote basse, fiocchi su Pescara non saranno da escludere, nevicate sui versanti a stau orientale, anche interessanti. Poi, da Mercoledì pomeriggio, le precipitazioni andranno intensificandosi, con la quota neve che tenderà a risalire. Molte piogge e nevicate oltre i 1400 m circa tra Giovedì e Venerdì, venti da sud est. Sabato e Domenica, fenomeni sparsi, ma presenti, venti da est, temperature in leggero aumento ancora.